Zuppa di mare con vongole, polpo e gamberi Zuppa di mare con vongole, polpo e gamberi
Zuppa di mare con vongole, polpo e gamberi

Oggi ti proponiamo la ricetta di una fantastica Zuppa di mare ricchissima di pesce (ci sono calamari, vongole, polpo e gamberi) e… senza spine!

Zuppa di mare con vongole, polpo e gamberi

Tegamini Ceramiche Virginia, tovagliolo di carta PPD

Quando il pesce incontra il pomodoro, è amore a prima vista! E il risultato è un “matrimonio” di sicuro successo.
Prova subito la nostra Zuppa di mare con calamari, polpo e gamberi e… senza nemmeno una spina!

  • Preparazione 30 minuti
  • Cottura 40 minuti
  • Facilissima
  • Per 4 persone

Ingredienti

  • 1 kg di vongole
  • 400 g di calamari ad anelli
  • 300 g di gamberi
  • 600 g di polpo
  • 300 g di pomodori pelati
  • 150 g di pomodorini
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio, prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva, sale
  • 1 filoncino di pane francese

Preparazione

1. Pulite i gamberi e i calamari tagliando questi ultimi ad anelli. Ponete intanto le vongole in acqua e sale grosso. Cambiando ripetutamente l’acqua verificate che abbiano eliminato tutta la sabbia, poi trasfeitele in una padella con 1 spicchio d’aglio, incoperchiate e fatele aprire su fiamma vivace. Filtrate l’acqua di cottura delle vongole.
Zuppa di mare con vongole, polpo e gamberi2. In poco olio soffriggete 1 spicchio d’aglio tritato, unite i pelati e i pomodori tritati.

3.4.5.6. Dopo 5 minuti di cottura, aggiungete il polpo a pezzi. Irrorate con il vino e lasciatelo cuocere per 20 minuti prima di unire i calamari e il liquido di cottura delle vongole. Proseguite la cottura per altri 20 minuti, completate con le vongole e i gamberi.




Dopo 5 minuti spegnete e condite con il prezzemolo tritato. Accompagnate la zuppa con il pane a fette.

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *