Polpette piccanti di melanzane e ricotta: una tira l’altra Polpette piccanti di melanzane e ricotta: una tira l’altra
Polpette piccanti di melanzane e ricotta: una tira l’altra

Con chef Mara prepariamo delle polpette piccanti di melanzane e ricotta, a cui diamo la forma di piccole pere per renderle ancora più stuzzicanti

Polpette piccanti di melanzane e ricotta
Per scaldare le polpette piccanti di melanzane e ricotta ponetele in microonde per pochi secondi.

  • Preparazione 40 minuti
  • Cottura qb.
  • Facile
  • Per 35 pezzi

Ingredienti

  • 500 g di melanzane sbucciate
  • 1 cipollotto fresco di Tropea
  • 1 peperoncino piccante
  • 90 g di pancarrè
  • 2 tuorli
  • 70 g di farina
  • 130 g di pangrattato
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 150 g di ricotta molto asciutta
  • sale, pepe

per la panatura:

  • pangrattato e farina q.b.
  • 2-3 uova
  • olio per friggere

Preparazione

Tagliate a cubetti le melanzane. Tritate il cipollotto e rosolatelo nell’olio, poi unite le melanzane e il peperoncino. Regolate di sale. Portate a cottura unendo poca acqua e, a fine cottura, alzate la fiamma e fate asciugare bene la preparazione.

Frullate il composto insieme con il pane ammollato e strizzato, poi aggiungete i tuorli, il formaggio, la farina, il pangrattato e la ricotta. Mescolate e controllate di sale e pepe. Ponete a raffreddare in frigo per 2 ore. Prelevate porzioni di impasto e modellate delle piccole pere del peso di 30/35 g, poi passatele nella farina eliminandone l’eccesso.

Sbattete le uova con 3-4 cucchiai di acqua e pepate. Passate le piccole pere nell’uovo, poi nel pangrattato. Lasciatele asciugare per 20 minuti, poi friggetele nell’olio caldo scolandole su carta da cucina una volta dorate.

1. Modellate delle polpette a forma di piccole pere.

2. Lasciatele raffreddare prima di panarle.

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *