Le pesche sciroppate sono una risorsa in cucina! Per macedonie invernali o per i tuoi dolci, sono sempre utili. Ecco la ricetta per farle a casa


La scelta del tipo di pesca è determinante per la buona riuscita delle pesche sciroppate. Solo la varietà percoca infatti, con la sua polpa soda e compatta, garantisce l’ottima tenuta in cottura. Ecco la ricetta: una volta che saranno pronte, potrai gustarle come frutta oppure usarle per i tuoi dolci.

  • Preparazione 30 minuti
  •  Cottura 30 minuti 
  • Facile
  • Per 4 vasi, 2 da 1 kg, 2 da 800 g

Ingredienti

  • 3 kg di pesche varietà percoca
  • 700 g di zucchero
  • 4 limoni

Preparazione

Sbucciate le pesche ed eliminate il nocciolo. Dividetele a metà, poi ancora a grossi spicchi e trasferiteli nei vasetti sterilizzati.

1 Cercate di incastrare le fette per ottimizzare i vasi, ricordando di lasciare lo spazio per lo zucchero.

2 Distribuite in ogni vaso un cucchiaino di succo di limone e due cucchiai abbondanti di zucchero.

Chiudete ermeticamente i coperchi e proteggete i vasi con dei vecchi tovaglioli. Ponete i vasi fasciati in una grossa pentola e ricopriteli con acqua.

Portate lentamente a bollore e sobbollite per 30 minuti. Lasciate raffreddare i vasi nell’acqua. Quando l’acqua sarà fredda, togliete i vasi, asciugateli, etichettateli e conservateli in un luogo fresco e buio.