Pecorino Sardo e Romano: le ricette Pecorino Sardo e Romano: le ricette
Il pecorino regala alle pietanze una gustosa marcia in più. Ecco le indicazioni per riconoscere quello Sardo e quello Romano e le ricette per... Pecorino Sardo e Romano: le ricette

Il pecorino regala alle pietanze una gustosa marcia in più. Ecco le indicazioni per riconoscere quello Sardo e quello Romano e le ricette per gustarli al meglio

Il Pecorino Sardo D.O.P. è prodotto con latte sardo al 100%, proveniente da allevamenti ovini che sfruttano i pascoli naturali della zona di origine, ricchissimi di essenze arboree spontanee. È noto per essere uno dei formaggi più antichi della Sardegna e viene realizzato seguendo gli stessi passaggi tramandati da una tradizione millenaria.

Il Pecorino Sardo D.O.P. si presenta in due tipologie differenti per tecniche di lavorazione, dimensioni, stagionatura e caratteristiche organolettiche, che offrono sapori diversi per soddisfare ogni palato: il Dolce e il Maturo.

PECORINO ROMANO D.O.P.

Il Pecorino Romano D.O.P. è prodotto con latte fresco intero di pecora proveniente dalle greggi allevate al pascolo allo stato brado e semibrado. Il latte proviene da allevamenti caratterizzati per il 95% dalla presenza di una razza autoctona, la pecora di razza Sarda. È un formaggio a pasta dura dal tipico gusto aromatico e piccante.

La sua lavorazione è limitata alla Sardegna, al Lazio e alla provincia di Grosseto in Toscana. Per riconoscere l’autentico Pecorino Romano D.O.P. la forma deve riportare su tutto lo scalzo il marchio d’origine che ne attesta la provenienza e la qualità. Pecorino Romano D.O.P., un formaggio che ha fatto la storia.

FIORE SARDO D.O.P.

Il Fiore Sardo D.O.P. è prodotto con latte 100% di pecora sarda, razza autoctona che viene allevata allo stato brado. È un formaggio dal sapore deciso, apprezzato da chi ama i sapori marcati. Il Fiore Sardo D.O.P. è un eccellente formaggio da tavola, se consumato giovane, ed un ottimo prodotto da grattugia se stagionato.

Da sempre noto come il formaggio dei pastori sardi è un prodotto che risale alla preistoria dell’isola e per millenni è stato il formaggio più prodotto in Sardegna. Fiore Sardo D.O.P., un formaggio che sa davvero di Sardegna.

S’anguli e cibudda (pizza sarda)

S’anguli e cibudda (pizza sarda) al pecorino sardo

  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 35/40 minuti
  • Per 3 pizze

Ingredienti

  • 5 zucchine
  • 2 cipolle grandi
  • 1 kg di pomodori freschi spellati
  • 120 g di Pecorino Sardo Maturo, sale
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • 4 cucchiai di farina

decorazione:

  • spicchietti di pomodorini
  • basilico fresco

Preparazione

Tagliate a pezzetti le zucchine, a rondelle le cipolle, i pomodori a dadini, poi riuniteli in una ciotola. Aggiungete il pecorino, aggiustate di sale e amalgamate.

Versate un po’ d’olio, unite la farina e impastate il composto: dovrà risultare morbido, in modo che cada dal mestolo non troppo liquido, ma neanche troppo duro.

Foderate 3 teglie con carta-forno e distribuite l’impasto, realizzando uno strato dello stesso spessore di una pizza. Infornate le “pizze sarde” a 210° per 35/40 minuti, fino a quando la superficie sarà ben colorita. Sfornate le pizze e tagliatele in porzioni.

Decoratele con qualche spicchio di pomodorino e basilico fresco e servitele come preferite: calde, tiepide o fredde.

Quiche con pecorino sardo e macedonia di verdure

Quiche con pecorino sardo e macedonia di verdure

  • Preparazione 25 minuti
  • Cottura 30-35 minuti
  • Stampo da crostata Ø 24 cm
  • Per 8 persone
Leggi anche:
Crostata millerighe con ricotta e confettura di ribes

Ingredienti

  • 300 g di verdure miste lessate: patate piselli, punte di asparagi carote e zucchini
  • 1 confezione di pasta brisèe
  • 200 g di ricotta di pecora
  • 100 g di Pecorino Sardo dolce a listarelle
  • 2 uova
  • sale, pepe
  • 1 cucchiaio raso di amido di mais
  • 1 cucchiaio di prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

Ripassate in padella in un filo d’olio le verdure cubettate e il prezzemolo tritato. Salate e pepate.

1.2.3. A parte lavorate la ricotta, aggiungete le uova, l’amido e il formaggio.

Pecorino Sardo e Romano: le ricette

Pecorino Sardo e Romano: le ricette

Pecorino Sardo e Romano: le ricette

4. Foderate con la brisèe lo stampo unto, poi versate la farcia e livellatela. Infornate a 180° e cuocete la quiche per 30-35 minuti, poi per 5 minuti con calore solo dal basso.

Pecorino Sardo e Romano: le ricette

Tagliatelle con pecorino ed erbette

Tagliatelle con pecorino ed erbette

  • Preparazione 10 minuti
  • Cottura q.b.
  • Per 4 persone

Ingredienti

  • 300 g di tagliatelle di semola
  • 100 g di Pecorino Romano
  • 100 g di Fiore Sardo
  • salvia, timo, prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino
  • sale, pepe
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

Appassite in 3 cucchiai d’olio le aromatiche tritate con il peperoncino e l’aglio. Portate a bollore l’acqua, salatela e versate la pasta. Nel frattempo grattugiate i formaggi, stemperateli con 4 cucchiai d’acqua di cottura della pasta e versateli nella padella con le aromatiche.

Scolate la pasta al dente, trasferite le tagliatelle nella padella e mantecatele ottenendo una crema di pecorino, poi cospargete con una spolverata di pepe e prezzemolo tritato.

Barchette di pomodori e pecorino

pecorino

  • Preparazione 20 minuti
  • Per 4 persone

Ingredienti

  • 4 pomodori tondi
  • 4-5 g di filetti di alici
  • 80 g di Pecorino Romano
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • origano, rosmarino
  • sale, olio, pepe
  • 50-60 g di gamberetti

Preparazione

Tagliate a metà i pomodori e pareggiateli alla base. Irrorateli con l’olio, insaporiteli con il sale, la scorza del limone, origano e rosmarino tritato. Infornateli per 45 minuti a 130°.

Lasciate raffreddare i pomodori, poi farciteli con il pecorino a cubetti, i filetti di alici e qualche gamberetto scottato. Irrorate con un goccio d’olio e decorate con una macinata di pepe ed erbette aromatiche.

Pecorino grigliato, miele e noci

Pecorino grigliato, miele e noci

  • Preparazione 5 minuti
  • Per 4 persone

Ingredienti

  • 6 fette di Pecorino Sardo Dolce
  • miele di acacia q.b.
  • gherigli di noci q.b.
  • pane rustico a fette

Preparazione

Tostate il pane in padella o in forno a 200°. Tagliate a fette o spicchi il formaggio pecorino, poi cuocetele sulla griglia calda. Quando le fette inizieranno a filare, trasferitele sul pane. Irrorate con miele e distribuite i gherigli di noci.

Quante stagioni d’oro per i formaggi di pecora

Con il termine pecorino si indicano genericamente i formaggi prodotti con latte di pecora, un ingrediente da cui si possono ricavare formaggi diversi per pasta e crosta, forma e sapore.

Il sapore è determinato dalla stagionatura: più è prolungata più il formaggio acquista un sapore forte e deciso. Il pecorino è l’ingrediente insostituibile in numerose ricette tradizionali: cosa sarebbero gli spaghetti cacio e pepe senza il formaggio, oppure gli spaghetti all’amatriciana o ancora la gustosa carbonara?

Scoprite su www.3pecorini.com 3 formaggi a Denominazione di Origine Protetta, certificati per l’altissima qualità e il territorio di origine.

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.

Read more:
Mini insalata di rucola e noci nel suo cestino di parmigiano
Mini insalata di rucola e noci nel suo cestino di parmigiano

Marquise al cioccolato fondente con le fragole
Marquise al cioccolato fondente con le fragole

Involtini di mozzarella con arrosto di tacchino e zucchine
Involtini di mozzarella con arrosto di tacchino e zucchine

Close