Ecco le pastarelle di nonna Mery, delle squisite ciambelle al mistrà: a suggerirci la ricetta è la nostra cara Gwendy, che per anni le ha gustate a colazione!

pastarelle ciambelle al mistràGentile redazione, sono una vostra affezionata lettrice e vi faccio i complimenti per le ricette con le foto dei vari passaggi, che trovo molto utili e rendono la rivista davvero interessante e gradevole. Mi piacerebbe che pubblicaste una ricetta che mi sta molto a cuore: si tratta delle “pastarelle di nonna Mery” che hanno rappresentato per anni la mia colazione. Allego qui foto. Sperando in un riscontro positivo vi faccio i miei più cordiali salutiGwendy

Grazie Gwendy, diamo volentieri spazio alla tua ricetta a cui, ci sembra di capire, tu sei molto legata, quindi ti ringraziamo ancora di più per volerla condividere con noi e con tutte le nostre lettrici.

Pastarelle di nonna Mery

  • Per 22 frittelle

Ingredienti

  • 1 bustina di lievito
  • 750 g di farina 00
  • 4 uova
  • 250 g di zucchero più quello da cospargere sulle pastarelle
  • 1/4 di bicchiere di mistrà
  • mezzo bicchiere di latte
  • olio di semi
  • 1 uovo per spennellare le pastarelle
  • 150 g di ammoniaca per dolci
  • 1 grossa manciata di strutto

Preparazione

Allargate la farina a fontana e inserite le uova sgusciate, il lievito,l’ammoniaca, lo zucchero e lo strutto. Incominciate ad amalgamare gli ingredienti al centro. Aggiungete il mistrà, il latte e amalgamate bene il tutto. L’impasto risulterà molto appiccicoso e poco gestibile, ma deve essere così. Imburrate ed infarinate diverse teglie (io ho usato lo strutto come faceva lei e poi ho passato la farina).

Per preparare le ciambelle non dovete far altro che mettere l’olio di semi in un piattino e “sporcarvi le mani”, prendere un pezzetto di pasta, formare velocemente una pallina con un buco al centro e allargarlo. Adagiate le ciambelle sulle teglie. Sbattete l’uovo, poi pennellate ciascuna pastarella con l’uovo sbattuto e spolverizzatele con lo zucchero. Infornate le teglie in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti (le pastarelle si devono dorare). Sfornatele e lasciatele raffreddare prima di consumarle.

Volete condividere con noi e con tutte le lettrici le vostre ricette? Inviateci foto e ricetta e noi la pubblicheremo.