Questa pasta sfoglia è croccante e leggera, adatta ad accogliere qualunque farcitura. Ecco la ricetta base e i trucchi degli chef

La preparazione della pasta sfoglia non è delle più semplici. Ma assaporare un buonissimo dolce o profumate brioche preparate con la pasta sfoglia fatta in casa regala sicuramente un gusto ed una leggerezza diversi, così come grandi soddisfazioni. Ecco la ricetta base per 1400 g di pasta sfoglia (peso a crudo).

Ingredienti

Panetto:

  • 600 g di burro
  • 180 g di farina 00

 

Pastello:

  • 420 g di farina 00
  • 190 g di acqua
  • 10 g di sale
  • 1 uovo (ne occorreranno 30 g netti)

Preparazione

Panetto: lasciate ammorbidire il burro per il tempo necessario a fargli raggiungere una consistenza giusta per amalgamarlo alla farina. Impastate quindi i due ingredienti facendo attenzione a non formare grumi.

Pasta sfoglia: la ricetta base e i trucchi per un risultato leggerissimo!
Ecco come deve essere la preparazione del panetto

1. Sul piano di lavoro stendete un foglio di carta da forno, poi collocate sopra il panetto e modellatelo in un rettangolo di 16×19 cm, alto 4 cm.

Pasta sfoglia: la ricetta base e i trucchi per un risultato leggerissimo!
Il rettangolo di 16×19 cm, alto 4 cm

2. Chiudete i lembi della carta da forno e ponete in frigo per 30 minuti.

Pastello

Setacciate la farina. Rompete quindi l’uovo in una ciotolina, sbattetelo leggermente con una forchetta e prelevatene 30 g. Miscelate l’acqua, il sale e l’uovo mescolandoli con una frustina, poi uniteli alla farina. Impastate gli ingredienti sul piano infarinato fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea.
Con il mattarello stendete il pastello allo spessore di circa ½ cm in un quadrato di 30 cm di lato.

Pasta sfoglia: la ricetta base e i trucchi per un risultato leggerissimo!
Riprendete il panetto dal frigo, eliminate la carta da forno e adagiatelo al centro del pastello
Allungate leggermente la pasta tirandola ai due lati
Allungate leggermente la pasta tirandola ai due lati
Ribattete la pasta sul panetto e ripetete la stessa operazione con gli altri due lati
Ribattete la pasta sul panetto e ripetete la stessa operazione con gli altri due lati

3.4.5. Riprendete il panetto dal frigo, eliminate la carta da forno e adagiatelo al centro del pastello, poi allungate leggermente la pasta tirandola ai due lati e ribattetela sul panetto. Ripetete la stessa operazione con gli altri due lati.

Pasta sfoglia: la ricetta base e i trucchi per un risultato leggerissimo!
Con il mattarello schiacciate in più punti e delicatamente la pasta

6. Con il mattarello schiacciate in più punti e delicatamente la pasta (come nella fase).

Pasta sfoglia: la ricetta base e i trucchi per un risultato leggerissimo!
Stendete la pasta in un rettangolo con spessore di circa 1 cm

7. 1° giro piega a quattro: stendete la pasta in un rettangolo con spessore di circa 1 cm.

Ripiegate al centro 1/3 della pasta ed eseguite la medesima operazione anche con l’altro pezzo di pasta
Ripiegate al centro 1/3 della pasta ed eseguite la medesima operazione anche con l’altro pezzo di pasta
Chiudete a libro
Chiudete a libro

8.9. Ripiegate al centro 1/3 della pasta ed eseguite la medesima operazione anche con l’altro pezzo di pasta. Chiudete a libro (dovrete ottenere quattro strati). Avvolgete la pasta nella pellicola e ponetela in frigo per 1 ora.
2°, 3° e 4° giro piega a quattro: ripetete la stessa operazione per altre 3 volte, per un totale di 4 giri di pieghe a 4, osservando sempre il riposo in frigo di un’ora fra un giro e l’altro. Dopo l’ultimo giro fate riposare la pasta in frigo per 30 minuti. Riprendete la pasta, stendetela e utilizzatela secondo le istruzioni riportate nelle ricette.

Errori da evitare

La pasta sfoglia è una preparazione che richiede un certo grado di dimestichezza. Gli errori più frequenti si verificano durante le fasi dei giri e delle pieghe della pasta; infatti, se durante questa fase il burro non viene distribuito in modo omogeneo, la pasta non si sfoglierà in cottura, restando compatta.
Un altro errore assai comune consiste nel non far riposare la pasta tra un giro e l’altro. Rispettare questo passaggio consente al burro di solidificare e di essere poi successivamente distribuito tra gli strati.!
Inoltre la pasta sfoglia in cottura si gonfia, perciò punzecchiatela con i rebbi di una forchetta prima di sovrapporre le farciture.

Consiglio

Provate subito la nostra ricetta della sfoglia frangipane utilizzando questa pasta come base: un connubio perfetto!