Pasta integrale con ragù vegetariano di verdure Pasta integrale con ragù vegetariano di verdure
Pasta integrale con ragù vegetariano di verdure

Chi ha detto che il ragù si fa solo con la carne? Ecco un primo vegetariano e gustoso: la pasta integrale con ragù di verdure

Pasta integrale con ragù di verdure
Mangiare cibi integrali è una gustosa e sana abitudine. Ecco perché ti proponiamo questa pasta integrale con ragù vegetariano di verdure. Ricetta illustrata.

  • PREPARAZIONE 20 MINUTI
  • COTTURA Q.B.
  • FACILE
  • PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 320 G DI FUSILLI INTEGRALI
  • 1 ZUCCHINA + 1 CAROTA + 1 PEPERONE GIALLO
  • 300 G DI POMODORINI
  • 1 PATATA LESSATA
  • 50 G DI PISELLI LESSATI
  • BRODO VEGETALE Q.B.
  • 1 PEZZETTO DI PORRO
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
  • SALE, PEPE

Preparazione

1. Lavate le verdure, poi tagliatele a cubetti.

Pasta integrale con ragù di verdure
2.3.4. In una padella soffriggete nell’olio il porro tritato. Appena inizia a colorire, aggiungete le verdure (ad esclusione delle patate) e cuocete su fuoco dolce per circa 15 minuti bagnando con il brodo a poco a poco. 10 minuti prima della fine della cottura unite le patate.
Pasta integrale con ragù di verdurePasta integrale con ragù di verdure5.6. Regolate di sale e di pepe. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e passatela in padella con le verdure.

Intera o ricomposta?

Integrale è la farina ottenuta dalla macinazione a pietra del chicco intero. Ma integrale è considerata anche la farina raffinata, macinata col moderno sistema a cilindri, e “ricomposta” mediante l’aggiunta di crusca rimacinata. La prima ha un colore bruno uniforme, la seconda un colore bianco pallido dove si distinguono le scagliette di cruschello incorporate. Superfluo raccomandare l’uso della prima.

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *