Pane in cassetta con cubetti di mele Renetta Pane in cassetta con cubetti di mele Renetta
Pane in cassetta con cubetti di mele Renetta

Prepara il pane in cassetta con cubetti di mele Renetta: perché il pane, se è buono, dà un tono a tutto il pranzo!

Pane in cassetta con cubetti di mele Renetta gialle

Non cadere sull’essenziale! Avere a tavola del buon pane è fondamentale per la riuscita del tuo pranzo. Prova la ricetta del pane in cassetta con mele Renetta, oppure scegli tra le altre ricette di Magpedia.

  • Preparazione 30 minuti
  • Stampo a cassetta 30×11 cm
  • Per 4-5 persone

Ingredienti

  • 500 g di farina 0
  • 8 g di malto d’orzo
  • 24 g di lievito di birra
  • 30 g di olio di oliva
  • acqua q.b. 
  • 16 g di sale
  • cannella in polvere q.b.

inoltre: 

  • 3 mele Renetta Melinda (circa 650 g)
  • salumi per servire

Preparazione

Sbucciate, detorsolate e tagliate le mele Renetta Melinda a cubetti di 1 cm per lato.

Adagiate i cubetti sulla carta forno, spolverizzateli con poca cannella e infornateli a 150° per 60 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

In 100 g d’acqua sciogliete il lievito. Setacciate la farina in una ciotola, apritela a fontana e versate il malto e il lievito sciolto. Iniziate ad impastare aggiungendo l’olio e l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida ed estensibile. Unite il sale solo alla fine della lavorazione.

Proteggete la pasta con un canovaccio e lasciatela lievitare fino al raddoppiato del volume. Rilavorate brevemente la pasta e incorporate i cubetti di mela Renetta.

Adagiate il pane nello stampo da plumcake unto, ungetelo leggermente e proteggetelo con un telo. Lasciate lievitare per circa 40 minuti (la pasta dovrà arrivare al bordo dello stampo). Infornate il pane con le mele a 180° per 40 minuti. Servitelo a fette con i salumi.

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *