Cari lettori, si avvicina il Natale: il vostro giornale di cucina vi propone tante idee per il menù delle feste, dalla Vigilia al giorno di Natale e oltre

Ecco i menù di Natale e della Vigilia, dall'antipasto al dolce

Care amiche e amici

Ecco i menù di Natale e della Vigilia, dall'antipasto al dolceNoi aspettiamo con ansia il Natale, perchè ci conquista con le sue luci, le sue magiche atmosfere e con l’aspettativa di cose più belle, più giuste e più vere. Guardiamo le persone con occhi nuovi, con il desiderio non solo di accontentarle a tavola. Ma anche di stupirle suscitando nelle nostre case un più profondo senso di convivialità, come segno di un’ospitalità sincera a cui dedicare il meglio delle nostre forze.

Come facciamo ogni anno abbiamo pensato a due menù tutti dedicati alle Festività, cercando di immedesimarci nelle vostre aspettative di ospiti sensibili e attenti anche ai più piccoli particolari.

Il menù della Vigilia e quello di Natale

Come tradizione vuole, questo privilegia il pesce, perchè si cena di magro, è semplice, ma non per questo poco appetitoso. Le ricette del pranzo di Natale puntano sul classico rivisitato con qualche tocco di novità, come l’accompagnamento a secondi importanti di salsine agrodolci o salate.

Davvero accattivanti gli antipastini da consumare in un sol boccone, poi le paste tradizionali asciutte o in brodo. E poi le verdure di stagione in sorprendenti ricette; le carni che volentieri si abbinano a gustosi ingredienti come funghi, mele o altre verdure.

Da non perdere il nostro servizio sugli Aceti Balsamici dell’Emilia Romagna. Contiene un interessante excursus storico, che vi farà conoscere l’evoluzione di un prodotto unico al mondo. Vi potrete sbizzarrire con la polenta abbinata in tanti modi, con il pesce cotto in forno. Non mancano i dolci delle Feste che naturalmente addolciranno ancora di più l’atmosfera.

Vi accompagnamo con l’augurio da parte di tutta la nostra Redazione di serene festività e di un proficuo anno nuovo.

Daniela Peli