Involtini di indivia belga con salsiccia e speck Involtini di indivia belga con salsiccia e speck
Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

In cucina ci vuole fantasia, per trasformare le verdure in piatti ricchi e gustosi. Ecco gli involtini di indivia belga con salsiccia e speck

Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

Anche con le verdure più comuni puoi creare piatti ricchi di gusto: prova questi involtini di indivia belga, farciti con salsiccia e ricotta e avvolti con fettine di speck! In alternativa, prova i sedani stufati ripieni di carne.

  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Facile
  • Per 4 persone

Ingredienti

  • 5 cespi di indivia belga
  • 10 fette di speck
  • 250 g di salsiccia
  • 60 g di ricotta
  • 50 g di grana grattugiato
  • 30 g di burro, sale, pepe

Preparazione

  • Mondate l’indivia, dividetela a metà, poi scottatela in acqua bollente salata, scolatela e passatela in acqua e ghiaccio prima di scolarla definitivamente.

1.2. In una ciotola miscelate la salsiccia sbriciolata con 2 cucchiai di grana, la ricotta e poco sale. Pepate abbondantemente.

Leggi anche:
Cake design, qual è la torta più bella? Le foto dei lettori

Involtini di indivia belga con salsiccia e speck  Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

3.4. Scavate al centro i mezzi cespi di indivia e adagiate nell’incavo il composto di salsiccia.

Involtini di indivia belga con salsiccia e speck  Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

5. Ricomponete le mezze parti di belga e fasciatele con le fette di speck.

Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

6. Disponete i cespi di belga in una pirofila unta, poi ungeteli con il burro fuso.

Involtini di indivia belga con salsiccia e speck

  • Spolverizzate ancora con poco formaggio e infornate a 180° per 20 minuti.
piùCucina

piùCucina

piùCUCINA è un bimestrale della casa editrice Quadò, composta da un team di persone (sopratutto donne) che condividono una grandissima passione per la gastronomia, i prodotti sani e genuini, le ricette “fatte in casa” e tutto quanto ci permette di fare apprezzare la cucina italiana in tutto il mondo.