Tra le classiche ricette anti-spreco, c’è la francesina: si tratta del lesso di carne cucinato con cipolle, vino rosso e aromi. Ecco la ricetta

Francesina, il lesso con cipolle come si mangia a Firenze

La cosiddetta francesina, a Firenze, è un piatto di lesso rifatto con cipolle e aromi, e rimanda ad un più nobile parente francese: il reste de viande Miroton, dove però alla salsa di pomodoro si preferisce la senape.

  • PREPARAZIONE 10/15 MINUTI
  • COTTURA 60 MINUTI
  • FACILISSIMA
  • PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 500 g di lesso (tipo copertina)
  • 800 g di cipolle tagliate a fette sottili
  • 400 g di passata
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • sale, pepe macinato fresco
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 ciuffo di salvia e 3 foglie di alloro
  • patate lessate per servire

Preparazione

 In un tegame mettete a stufare in poco olio le cipolle con le aromatiche, avendo cura che non soffriggano. Aggiungete 1 cucchiaio di farina amalgamandolo e, quando tutto sarà colorito, sfumate con il vino, condite con sale e pepe, incoperchiate e lasciate andare lentamente per una buona mezz’ora, mescolando di tanto in tanto.

• Quando la cipolla è morbidissima, aggiungete la passata di pomodoro e continuate la cottura sempre dolcemente. Appena il sugo si è ristretto, mettete in tegame il lesso tagliato a fette sottili e lasciatelo insaporire per un quarto d’ora prima di servire. Servite la carne con le patate.

Di seguito alcuni passaggi illustrati:

1. Alle cipolle unite la farina.

Francesina, il lesso con le cipolle come si mangia a Firenze

2. Sfumate con il vino rosso.

Francesina, il lesso con le cipolle come si mangia a Firenze

3. Tagliate il bollito a fette sottili.Francesina, il lesso con le cipolle come si mangia a Firenze

4. Ponete le fette nel sugo e insaporitele.Francesina, il lesso con le cipolle come si mangia a Firenze

Scarti da chef

Anche i grandi chef hanno riscoperto l’arte di riutilizzare gli avanzi in cucina. Con l’acqua di vegetazione dei pomodori, per esempio, ci si può cuocere la pasta come si fa per il riso, mentre le bucce dei pomodori seccati in forno oppure quelle delle melanzane, opportunamente ridotte a striscioline e fritte, diventano delle eleganti guarnizioni con cui decorare piatti di pasta o secondi di carne o pesce. Cerca su Magpedia le ricette anti-sprechi!